Epifania del Signore

Comunità Pastorale di Brugherio

La Comunità Pastorale "Epifania del Signore" è nata ufficialmente il 1 settembre 2009 e comprende le parrocchie di San Bartolomeo, San Carlo e San Paolo di Brugherio e la parrocchia di Santa Maria Nascente e San Carlo di Sant'Albino, Monza.
Con i suoi oltre 35.000 abitanti è la Comunità Pastorale più popolosa della zona e una tra le più grandi della diocesi.


Perchè la Comunità Pastorale?
La sfida che la chiesa ambrosiana deve affrontare in questo nostro tempo è quella di sempre: annunciare e testimoniare il Vangelo a tutti, tenendo però presente che i tempi sono cambiati, perciò è necessaria anche una nuova organizzazione della Chiesa. In particolare, si stanno da tempo cercando forme nuove dell'annuncio del Vangelo, della celebrazione liturgica, della testimonianza della carità. E si sta ripensando come “abitare il territorio”, cioè la vita quotidiana delle persone, in modo adeguato all’oggi e al prossimo futuro, senza dimenticare quello che di buono ci è stato trasmesso dal passato.


Che cos’è la Comunità Pastorale?

La Comunità Pastorale è stata definita dal nostro Arcivescovo nell’omelia del giovedì santo del 2006: “È una forma di unità pastorale tra più parrocchie affidate a una cura pastorale unitaria (cioè a un solo parroco) e chiamate a vivere un cammino condiviso e coordinato di autentica comunione, attraverso la realizzazione di un concreto, forte e preciso progetto pastorale missionario”.

In concreto, com’è  organizzata una Comunità Pastorale?

La Comunità Pastorale ha queste caratteristiche:

- una pastorale unitaria di più parrocchie;

- l’affidamento della cura pastorale a un gruppo (il Direttivo), che può essere composto da presbiteri, diaconi, consacrati/e, laici, e che trova nel sacerdote Responsabile il suo riferimento principale;

- la preparazione di un progetto pastorale condiviso, elaborato ad opera del Consiglio Pastorale della Comunità.